Zeus

Ottobre 2014 Ciao io sono Zeus, un tempo mi chiamavo Bernardo ed ero al canile sanitario di Caserta, la volontaria che mi seguiva forse perché ne aveva viste troppe era molto chiusa alle adozioni sopratutto al sud ed io giorno dopo giorno continuavo a starmene in quel canile che si, aveva spazi verdi che di tanto in tanto vedevo ma per me, era una reclusione forzata, come vedrete nella foto qui in alto riquadro sotto avevo il pelo molto trascurato perché con tanti pelosi nessuno aveva tempo di curarmi e poi anche la pappa non era proprio di quella buona… poi un giorno sono stato trasferito in un altro canile e li ho trovato una seconda volontaria di nome Germana lei si è aperta alle adozioni e così quando zia Sonia l’ha contatta e le ha chiesto di fidarsi di lei non ci ha pensato su troppo e ha detto si, un tam tam di condivisioni tra i fan di Passione San Bernardo ed ecco che arriva un signore tanto gentile a chiedere di me!

Pochi giorni dopo un volontario dell’associazione LIDA è andato a vedere la mia futura casa e a conoscere i mie futuri genitori, poco è passato che quel gentile signore di nome Sergio Peluso e quella bella e dolce signora Rosetta venissero al canile e mi abbracciassero, io dentro di me lo sapevo il mio cuore li conosceva da sempre, a loro non interessava la mia storia, interessavo io, mi hanno portato a casa e riempito di cure e attenzioni, sono diventato un principe il grande Zeus Peluso perché ogni essere vivente deve avere un nome e un cognome e il mio Papà si è rotto parecchio le scatole per sistemare i miei documenti (eh si c’è anche la burocrazia con cui fare i conti!) ho tanti amici e vivo a Scalea, in questa bella cittadina del sud famosa per il mare bello, ormai sono un vip perché di San Bernardo ce ne sono pochi anzi direi che ci sono solo io!!!

Ma la mia storia continua, avevo un amico era un cane di strada di nome Snoopy lui praticamente pur non essendo della mamma e del mio papà sulla carta stava spesso a casa con noi veniva a mangiare e a giocare con me ma poi come ogni cane di strada tornava in quella che riconosceva come la sua dimora, un giorno un uomo cattivo lo ha avvelenato e io sono rimasto solo senza un compagno di giochi la mia mamma e il mio papà sono rimasti scossi dalla cattiveria umana ma si sono fatti forza e vedendo quanto soffrivo la solitudine sono tornati da Germana che ha affidato loro Angie Luna una bella Husky che ora è mia sorella e mi fa tirar fuori la vera indole del Santo la pazienza!

Io spero che leggendo la mia testimonianza anche tu penserai che anche noi San Bernardo con storie tristi alle spalle abbiamo bisogno di una seconda possibilità e di vivere una vita serena. Abbiamo tanto amore da dare e tu vuoi ricevere il nostro amore?

10313521_665607813549430_1648124271807558863_n

No Comments

Post A Comment