Ulisse

Ciao io sono ULISSE, sono stato salvato che avevo circa 8 mesi, vi chiederete salvato, perché? Ve lo dico subito io vivevo in un piccolissimo recinto o meglio una gabbia dove nemmeno mi potevo muovere tra escrementi e sbarre, sono stato sequestrato e sono arrivato in rifugio dove dei volontari hanno iniziato a prendersi cura di me, il rifugio a Chiari in provincia di Brescia gestito dai Volontari Amici Del Rustico, consapevoli da subito che la mia adozione richiedeva un’esperienza diversa un po’ per la razza poco conosciuta un po’ per la mole contattarono Sonia di Ass. Passione San Bernardo Onlus, un sabato pomeriggio mi venne a conoscere e da subito notò che camminavo male, i miei muscoli era pari a zero, ero più piccolo del normale e decisamente troppo magro anche se mangiavo come un lupo, due sabati dopo mi venne a prendere per portarmi in pensione al parco rifugio La Cuccia E Il nido dove loro hanno sede, mi lavarono, mi visitarono e mi fecero un po’ tanti analisi, il prelievo le lastre l’orchiectomia…

I giorni passavano e io mi dimostravo sempre più un cane equilibrato, andavo nei campi e nei parchi a giocare, al bar a fare colazione, a passeggio, su facebook passava il mio appello e le mie foto, ben presto scrisse una signora di nome Daniela, a Sonia piaque subito la sua spontaneità la sua determinazione, a lei e la sua famiglia era da poco morta la loro 4 zampe ed ora senza un peloso da amare si trovavano persi, la domenica arrivarono Daniela Marco e la figlia Stella, ne nacque subito un’empatia percettibile.

Sentivo già nell’aria aleggiare l’amore di una casa vera, quella che io non avevo mai avuto e che desideravo con tutto il cuore.

Qualche giorno dopo Daniela e Stella tornarono e io mi chiesi, cosa ci fanno qui? Non saranno venute a prendermi?

Ebbene si, quel giorno erano tornate da Lucca macinando altri 300 km a distanza di pochissimi giorno per portarmi nella mia nuova casa e iniziare la nostra storia d’amore.

Oggi a distanza di mesi, vivo tranquillo e viziato, con Stella è nato un rapporto di amore fraterno ed indissolubile, sono stato in montagna, al ristorante, al mare e quando i miei famigliari fanno le notti in misericordia io li accompagno e faccio da mascotte! Di tanto in tanto vado anche a lavorare nel negozio dei miei genitori, faccio intrattenimento dei clienti che sono molto felici di potermi coccolare.

Del mio passato ricordo ben poco, mi sono lasciato tutto alle spalle per quanto possibile, inizio a sviluppare i muscoli che non avevo dopo essere stato recluso in quel tugurio con spazi angusti.

Mangio tanta pappa e mi vivo la vita dando amore senza remissione a chi mi ha dato quello che io sognavo anche senza conoscere.

Ulisse

No Comments

Post A Comment